du Sénat

Tragedia Stresa-Mottarone: Lanièce « Per chi come noi viene da luoghi simili, il dolore è duplice »

Martedì 25 maggio, a nome del gruppo per le Autonomie, sono intervenuto in Senato per ricordare le vittime della funivia Stresa-Mottarone. 

Per chi come noi viene da luoghi simili a quelli in cui è maturata questa tragedia, il dolore è duplice. Lo è perché conosciamo bene il contesto nel quale è maturata, quello di una domenica di festa, di spensieratezza da passare assieme ai propri cari che, improvvisamente, si trasforma in un appuntamento con la morte, con le foto sui giornali e con le storie delle vittime. E lo è perché nella nostra memoria è ancora vivo il dolore delle tragedie del Cermis, di Champoluc o del Monte Bianco. Vicende che hanno segnato la nostra storia e che hanno spinto il legislatore e il mondo degli impianti a fune a prestare sempre più attenzione alla sicurezza.

Per questo, adesso che la montagna vede la luce dopo una stagione durissima, è importante che non passi un messaggio allarmistico. I controlli sono e restano ferrei, e lo sono stati anche nelle settimane delle chiusure, ma le revisioni costano e gli enti locali sono chiamate a intervenire per supportare le piccole società di gestione. Tuttavia è giusto e doveroso innalzare il livello dei controlli e delle ispezioni perché, come sappiamo, la sicurezza non è mai troppa.

Così come sarà doveroso accertare fino in fondo le responsabilità di quanto ha accaduto. Chi ha sbagliato, deve pagare, perché è impensabile che nel 2021, con la tecnologia che abbiamo a disposizione, con le norme che ci sono, si possa morire in questo modo.

Lo dobbiamo anche alla montagna, ai tanti che, quotidianamente, lavorano con la massima professionalità e il massimo rigore, per garantire la sicurezza delle persone. Ma lo dobbiamo soprattutto alle vittime, ai loro cari, lo dobbiamo al piccolo Eitan a cui, da quest’aula, mandiamo idealmente la carezza più tenera e l’abbraccio più commosso di cui siamo capaci

Albert Lanièce

Related posts
du Conseildu Gouvernement Régionaldu SénatLa vie de l'UnionLe groupe Conseiller

Un 25 avril marqué par des nuages noirs à l’horizon

Il y a 77 ans, la libération marqua le début d’une nouvelle ère pour la Vallée d’Aoste…
Read more
du Sénat

UNE LUMIÈRE DANS LE BROUILLARD

Dans le brouillard le plus sombre, entre les tweets, les interviews, les projecteurs et le monde en…
Read more
du Gouvernement Régionaldu SénatNews

Rome: le Président Lavevaz et le Sénateur Lanièce rencontrent l’ambassadeur de France Christian Masset

Aujourd’hui, à Rome, le Président de la Région, Erik Lavevaz, et le Sénateur Albert…
Read more
se sei un autonomista e ti piace il progetto Peuple Valdôtaine Blog
Scrivici!

Saremo felici di contattarti e darti il tuo spazio di espressione