du Gouvernement RégionalNews

Discarica di Brissogne invasa dalle api: si richiede massima attenzione agli apicoltori

L’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali informa che la scorsa settimana, a causa del conferimento di un carico di legname proveniente da un’isola ecologica nel quale erano presenti numerosi favi di alveari smaltiti irresponsabilmente da un apicoltore, la discarica di Brissogne è stata invasa da un’immensa nuvola di api provenienti dagli apiari dei Comuni circostanti, attratte dal miele contenuto nei favi.

Sul posto sono prontamente intervenuti il tecnico dell’Assessorato Agricoltura e Risorse naturali, il veterinario del Dipartimento di Prevenzione, S.C. Igiene Allevamenti dell’Ausl e il personale dei Vigili del fuoco, che, di comune accordo, non potendo incenerire i favi abbandonati, hanno provveduto a bonificare l’area facendoli interrare in discarica.

Il timore è che i favi rinvenuti siano stati smaltiti illecitamente in quanto provenienti da alveari ammalati. Alcuni campioni sono attualmente all’analisi dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta per una valutazione dell’eventuale contagiosità. Qualora fosse rilevata la presenza di patologie, esiste il grave rischio di diffusione di un’infezione negli alveari dei comuni limitrofi.

Si invitano pertanto gli apicoltori interessati a prestare la massima attenzione alla salubrità dei propri alveari, verificando se appaiono sintomi di malattie. Nel qual caso, per riuscire a circoscrivere e limitare il diffondersi di infezioni, devono contattare con tempestività l’Ufficio apicoltura dell’Assessorato (tel. 0165/275298) o il veterinario referente per l’apicoltura del Dipartimento Prevenzione dell’Ausl, (tel. 335/08725013).

Si ricorda infine che, ai sensi del Regolamento di polizia veterinaria n.320/1954 e dell’ordinanza del Presidente della Regione n 178/2016, è severamente vietato l’abbandono di arnie, favi e altro materiale apistico, in quanto possibile fonte di contagio e disturbo per gli alveari presenti in zona, che tale comportamento è sanzionabile ai sensi della Legge 218/1988 e che possono anche ricorrere i presupposti per l’applicazione di norme penali per la diffusione di epidemie.

Articles Similaires
du Conseildu Gouvernement Régional

Les principales mesures du Gouvernement régional - Lundì, 26 juillet 2021

PRESIDENCE DE LA REGION Le Gouvernement a délibéré l’octroi d’une subvention destinée à…
Continuer
du ConseilLe groupe ConseillerNews

I lavori del Consiglio Regionale in diretta

Il Consiglio regionale è convocato in sessione ordinaria giovedì 21 luglio 2021, a partire dalle…
Continuer
du Conseildu Gouvernement Régional

Les principales mesures du Gouvernement régional - Lundì, 12 juillet 2021

PATRIMOINE CULTUREL, TOURISME, SPORT ET COMMERCE Le Gouvernement, aux sens de la loi régionale…
Continuer
se sei un autonomista e ti piace il progetto Peuple Valdôtaine Blog
Scrivici!

Saremo felici di contattarti e darti il tuo spazio di espressione

 

La vie de l'Unionles communesLes sectionsPolitique

Cristina Machet élue Présidente de l’Union Valdôtaine qui se confirme le premier parti valdôtain avec ses 1000 inscrits

Vaut la peine d'être lu...